Orecchini e Collana oro giallo 9kt, Crisoprasio, Perle , Diamanti

Descrizione

Orecchini e Collana oro giallo 9 kt, Crisoprasio, Perle grigie Freshwater, Diamanti bianchi ct 0,04

Questo è un pezzo unico interamente realizzato a mano secondo tradizionali tecniche dell’ oreficeria napoletana.

Il crisoprasio, crisopraso o crisopazio è una varietà di calcedonio che contiene piccole quantità di nichel. Il suo colore è tipicamente verde-mela, ma può prendere varie tonalità anche più scure. È considerata una pietra dura e viene utilizzata come gemma e per scopi ornamentali.

Calcedonio è il nome generico che viene dato al quarzo quando si presenta in masse compatte microcristalline di aspetto variabile: generalmente si tratta di croste o masse concrezionarie per via del tipo di mineralizzazione, di colore uniforme o zonate (con striature di varie tonalità) e frequentemente in aggregati tondeggianti (mammellonari o botroidali) o nodulari.
La struttura è costituita prevalentemente da fibre criptocristalline isorientate e in misura minore da aggregati microgranulari.

A seconda della colorazione e dell’aspetto, il calcedonio prende varie denominazioni (oltre al crisoprasio: agata, corniola, onice, diaspro, eliotropio).
Parimenti a tutte le varietà di calcedonio, il crisoprasio ha durezza 6-7 nella scala di durezza di Mohs e una frattura di tipo concoide.

Le perle nascono per una meravigliosa combinazione di processi naturali, caso e buona sorte; infatti, se un corpo estraneo penetra casualmente all’interno della conchiglia del mollusco perlifero, questo si difende ricoprendo l’intruso (un granello di sabbia o un parassita) di sottilissimi strati concentrici di conchiolina, fino a costituire quel piccolo miracolo che è la perla. Va da sé che le forme possibili sono pressoché infinite e che quindi la forma è uno dei parametri fondamentali della selezione delle perle e per la definizione del loro prezzo.
La perla è formata da strati concentrici della stessa sostanza organica che costituisce la conchiglia, ovvero di un composto insolubile a base di carbonato di calcio, noto col nome di conchiolina e dai più conosciuto come perlagione.
Le perle naturali sono sempre state estremamente rare, ma la difficoltà delle tecniche di coltivazione, il tempo che esse richiedono e l’alto tasso di mortalità dei molluschi perliferi, rendono la perla coltivata un oggetto altrettanto prezioso.